Radio Italia Live Il Concerto, l’asta con gli oggetti dei cantanti che parteciperanno al live

All’asta su CHARITYSTARS.COM troveremo una serie di oggetti regalati dai protagonisti di Radio Italia Live Il Concerto. Continua a leggere “Radio Italia Live Il Concerto, l’asta con gli oggetti dei cantanti che parteciperanno al live”

Cosa stiamo scrivendo da Eurovision Song Contest

Questo post nasce come risposta a chi si è perso qualche articolo o videointervista o intervista radio per strada. Non vuole e non può essere un elenco esaustivo del lavoro che i giornalisti italiani stanno facendo qui a Eurovision Song Contest. Ho semplicemente raccolto i link del lavoro dei colleghi seduti dalle mie parti, in sala stampa.

Se può essere utile, segnalo che non ci sono interviste solo a Ermal Meta e Fabrizio Moro, e che per tenere traccia del nostro lavoro abbiamo scelto l’hashtag #ItalyAtESC, senza ambizione alcuna di diffusione ma solo per orientarci nel caos dei social.

Inizio dai miei articoli, in ordine cronologico:

Le interviste dei colleghi:

  • Sul sito di AllMusicItalia di interviste ne trovate un sacco, questa è stata fatta a Ermal e Fabrizio
  • Su RadioDueLaghi si possono ascoltare in streaming tantissime interviste, e lo stesso su Radio Flash
  • A proposito, sulla pagina Facebook di Radio Flash ci sono delle foto di Ermal e Fabrizio scattate durante le interviste. Dovrebbero anche caricare qui l’intervista radiofonica ai ragazzi (quanta confidenza mi prendo!) fatta ieri sera.

Fine del post di utilità pubblica 😉

[La foto è stata scattata durante la conferenza stampa qui a Eurovision Song Contest].

AGGIORNAMENTO:

  • Qui la situazione degli ascolti su Eurofestivalnews.com
  • E sempre su Eurofestivalnews.com un’intervista a Ermal e Fabrizio

 

Eurovision Song Contest, a proposito dei preferiti (non si parla delle canzoni)

La giornata di oggi è di prove, prove, prove. Penso scriverò un pezzo su quello, prima dello show di domani sera. Seconda semifinale, la prima è andata come previsto.

Almeno, vedendo le prove (ho già scritto prove?) da qui, si capiscono molte cose. Chissà la resa da casa com’è…perché Eurovision Song Contest è nato come show televisivo, organizzato dalle emittenti di un certo numero di stati. Quest’anno sono 43. E c’è anche l’Australia, trasferita provvisoriamente in Europa. Mi spiegava un collega australiano, appunto, che in caso il suo paese dovesse vincere. Eurovision Song Contest si terrebbe in Germania.

Ieri sera si è esibito Ryan O’Shaughnessy, emozionante da vedere in arena. Bravo, il classico ragazzo con la chitarra 😊 La regina della serata però, come previsto, è stata Eleni Foureira (oh, sapete che è nata a Fier come Ermal?): qui se vi va trovate l’intervista.

Ieri sera è passato anche Cesár Sampson, per l’Austria. Al Blue Carpet ci ho scambiato due parole, ragazzo dalla risposta pronta e dal sorriso smagliante. Qui piace un sacco, io ho altre preferenze ma va beh, non conta. Gli dico che è l’unico ad avere il cartonato all’ingresso della sala stampa, ed eccolo lì il sorriso a centomila watt: “Certo, lo so!”. Ehm, ecco, niente… E lui: “Ci hai già fatto la foto?”. Confesso: no (e penso: fosse stato il cartonato di altri…). E Cesár: “Ma come?! Ah!”, e ride.

Comunque, per la cronaca, Mikolas Josef conosce bene Milano perché nella sua precedente carriera faceva il modello. Ma niente, i miei preferiti restano altri 😀

[Alla fine, come si vede, la foto l’ho fatta].

Eurovision Song Contest, il mio

Eccomi qua, da sabato scorso, a Lisbona. Sto seguendo Eurovision Song Contest, sto scrivendo un po’ di articoli ma qui vorrei scrivere, per il puro piacere di farlo, qualche episodio un po’ più personale.

Intanto, 30-35 secondi, massimo 40 per un cambio di palco mi hanno impressionata. Ho trovato professionalità altissima in tutti. Così è facile lavorare, davvero.

Il Blue Carpet, in omaggio all’acqua che è un elemento fondamentale per la città di Lisbona, è stato bellissimo. Faticoso, ma bellissimo (domenica sera).

Qui potete vedere il video fatto con Ermal Meta e Fabrizio Moro, all’interno dell’articolo pubblicato su Rumors.it.

Ma devo confessare, c’è stato un attimo tra l’imbarazzato e il divertente, per me. Ovviamente so chi è Fabrizio Moro, ma nel corso degli anni mai mi era capitato di intervistarlo con un’intervista one to one. Eh, capita: incrociato nel caos colorato di Sanremo e finita lì.

Lui si presenta, “Piacere Fabrizio”. Ovvio, cosa poteva dire? Però in quell’attimo mi viene quasi da dire sì sì, ti conosco. Maleducatissimo dai! Alla fine gli ho detto “Sì sì, naturalmente anche se non ti conosco di persona so di te”. Un imbarazzo, ahah! 😀

Va beh, sta iniziando la conferenza stampa dei primi finalisti selezionati stasera alla diretta dell’Eurovision Song Contest. Direi che con le considerazioni personali la finisco qui e vado a sentire cosa ci dice Eleni Foureira, perchè la sua “Fuego” la sentiremo spesso. Credo proprio sarà così.

[La foto l’ho fatta durante la photo opportunity organizzata prima della conferenza stampa dopo la loro seconda prova].

5 strumenti utili (e sufficienti) per fare interviste

Questi sono gli strumenti, molto pratici, che uso per realizzare le mie interviste. Non solo sono utili ma sono sufficienti per fare un lavoro con i fiocchi. Continua a leggere “5 strumenti utili (e sufficienti) per fare interviste”

Musica 2018. Nelle ultime settimane

Nelle ultime settimane ho parlato con persone interessanti di dischi interessanti. Tutti diversi. Ho racchiuso qui qualcosa di tutte le interviste che ho fatto, su questa musica 2018. O meglio, musica di primavera del 2018.

Continua a leggere “Musica 2018. Nelle ultime settimane”